lunedì 11 aprile 2011

La maleducazione





E’ da tanto che non scrivo, sono successe tante cose, ma quello di cui vi parlo oggi è una cosa che mi infastidisce da tanto tempo. Ho 40 anni ed anche se odio mi ritrovo a dover fare la parte della rompi….. ma vi giuro che non riesco più a tollerare la maleducazione degli adolescenti, non voglio fare di tutt’erba un fascio ma che educazione stiamo dando ai ragazzi di oggi?!
Non riusciamo più andare ai giardinetti ci sono ragazzi tra 13 e 18 anni che frequentano il parco, giocano a pallone tra le altalene con il rischio di centrare in pieno un bambino.
Domenica ho proprio fatto la mamma rompi, eravamo al parco giochi e volavano certe pallonate ad un certo punto ho detto a questi ragazzi se prendete in faccia un bambino lo rovinate e finisce in ospedale, secondo voi ha esordito qualcosa?! Ho detto andate a giocare sul prato aveto tutto lo spazio che volete e nessuno vi rompe, nulla.!!!! al che ho sbottato se prendi in faccio mi figlio io prendo a ceffoni te ti piace?!! come se non avessi detto nulla, alla fine abbiamo chiamato i vigili, ma io non ho avuto voglia di aspettarli ho preso i bambini e siamo andati a casa prima di finire in ospedale, altre mamme con bimbi più grandi dei miei li hanno aspettati.
Ma non è tutto pensate che sullo scivolo dei bimbi hanno disegnato con il pennarello indelebile una scena di sesso esplicito e parole che non voglio scrivere, il parco è libero a tutti ed è giusto così ,ma non capiscono che danneggiandolo ci rimettono tutti e soprattutto che influisce sulle tasche di tutti, dove credo che li prendano i soldi per pulire o per riparare le altalene?!
Beccati sul fatto dovrebbero obbligarli a pulire con le loro sante manine, non che si beccano una sgridata, fargli fare i lavori socialmente utili, non che oggi sento mamme dire mio figlio, pulire noooooo, chi rompe paga ma non basta che provino ad aggiustare a vedere che le cose si fanno con il sudore e non solo con il portafoglio di mamma e papà.
Io cerco di insegnare ai miei figli il rispetto delle persone e delle cose, come hanno fatto i miei con me, ma quello che vedo in giro mi fa paura, perchè non si ha il controllo sulle compagnie che possono trovare i ns. figli, siamo stati tutti adolescenti, abbiamo fatto tutti le ns. cavolate ed i ns. errori, ma quello che vedo oggi è un menefreghismo di questi ragazzi privi di valori, che si divertono solo distruggendo, imbrattando o peggio facendo male agli animali od ai loro coetanei.
Come si dice sperem, che si riesca ad addrizzare i giovani che sono il futuro della ns. società.

Baci Ire

4 commenti:

♥♥♥ Maddy ♥♥♥ ha detto...

Ciao tesoro !!!
Ti chiedo perdono, dopo aver visto la pubblicazione di questo tuo post, tra 1 cosa e l'altra non ero ancora riuscita a venire a commentarlo...
...ma eccomi!

- A chi lo dici, guarda, io mi sto rendendo conto che più passano gli anni e più somiglio alla mia mamma, in questo...lei proprio NON TOLLERAVA la maleducazione, tanto verbale quanto comportamentale...
...spesso mi sembrava esagerata, ma col senno di poi capisco QUANTO avesse ragione...
...in ordine di tempo, l'ultima che mi ha lasciata esterrefatta è successa su un pullman...
...anzi, ne son successe 2...
(...capirai, in quelle megascàtole x sardine umane ne succedono di tutti i colori, c'è una fàuna tale, là sopra...)

Ecco cosa:

1) Pullman strapieno: dovevo scendere, e un ragazzetto (liceale?), se ne stava beatamente appoggiato con la schiena alle porte d'uscita, con il suo bell'I-Pod alle orecchie...
...gli chiedo "scusa (IO che chiedo "scusa" a LUI!!!), devi scendere alla prossima fermata?", e quello mi guarda con quegli occhi vacui da pesce nel barile che moltissimi ragazzi oggi hanno, e mi risponde: "eh"?!?
Al che ripeto la domanda, e lui in tutta risposta mi guarda con aria di supponenza e continua beatamente a stordirsi ancora un pò quel desolato neurone che ancora gli vagava in quel prototipo fallato di cervello, continuando a starsene là dov'era senza fare una beneamàta piega...
...al che un ragazzo garbato e civile alle mie spalle chiede a me se devo scendere, e al mio rispondergli "io sì, ma questo ragazzo davanti a me non si capisce", ebbene, allora l'imbecille capisce che parliamo di lui e, intimorito dalla mole decisamente più imponente della (ridicola) mia, si decide a "levare le tende" da lì...
...è inconcepibile...

2) "Altro giro, altro regalo":
prendo il pullman (una cosa CHE DETESTO) in un'altra occasione, e non appena salgo (da dietro, dovendo timbrare il tesserino ed essendo l'obliteratrice nella parte posterore del mezzo) , trovo LETTERALMENTE SEDUTI A TERRA, IN CERCHIO COME INTORNO AD UN FALO' SULLA SPIAGGIA, LA BELLEZZA D'UNA DECINA DI (ANCHE QUI) LICEALI CEREBROLESI...
...insomma, te la faccio breve: ho dovuto fare contorsonismi da circo, per riuscire ad arrivare a timbrare, posto davanti al quale stè teste di quiz s'eran piazzate SENZA SPOSTARSI D'UN MILLIMERO CHE FOSSE UNO NONOSTANTE FOSSE EVIDENTISSIMO CHE INTRALCIAVANO I MOVIMENTI A CHIUNQUE, DAL TIMBRARE AL SEMPLICE PASSARE OLTRE NEL PULLMAN...

...in ultima analisi: COME non capirti ?!?

Un abbraccio immenso, stellina...

Maddy

Rosa ha detto...

Ciao Irene purtroppo siamo circondati da persone maleducate, nel tuo caso ancora peggio perche' rischiavi la salute dei tuoi bambini, i ragazzi tutti insieme si sentono forti e liberi di fare quello che vogliono, danneggiando le cose senza pensare che poi paghiamo ancora tutto noi, sono incivili e pericolosi, per avere qualche soldo in piu' non esitano a ricattare altri coetanei, se il futuro e' questo dio ce ne scampi, non e' giusto privare altre persone della loro liberta' per paura che succeda qualcosa, si vive male, la sera alle 10 non c'e' piu' in giro nessuno, i genitori dovrebbero essere piu' attenti a cosa fanno i loro figli, che compagnie frequentano, ma tante volte non e' semplice, perche' li abbiamo abituati ad avere troppa liberta', bisognerebbe cominciare subito da piccoli ad educarli con sani principi, mi dispiace per quello che ti e' accaduto, per fortuna non e' successo niente, un abbraccione a presto rosa a presto:)

minire71 ha detto...

Grazie care,

Maddy mi spiace il pulman è un vero incubo, una volta era un mezzo di trasporto comodo ora ci trovi il peggio.

Rosetta, è vero se i ragazzi sono maleducati una buona parte di colpa ce l'hano i genitori, pensa martedì ho visto una maestra che parlava con una mamma incavolata perchè suo figlio gli aveva risposto in classe con parolacce, la mamma guarda il bambino, fa spallucce e dice se lo fai ancora ti tolgo i giochi.
Io se mio figlio si permette una cosa simile finisce in castigo e si prende uno sganassone anche davanti alla maestra, ma come si permette a mancare di rispetto.... eppure questa è la società di oggi.
Besitos

Klod ha detto...

A certi ragazzini farebbe bene un anno da militare...